GAETANO GRAVAGNA ARCHITETTO

«Sta alla responsabilità (che è sempre tensione morale) dell’autore conferire alle ‘occasioni’ senso e significato; una responsabilità non burocratica ma nata e nutrita dalle prerogative di libertà fornite dalle energie poetiche, creative e razionali che abbiamo riconosciuto essere per il progettista costitutive dello ‘spazio autonomo’, dentro la complessa e a volte conflittuale macchina della realizzazione dell’architettura.
Una libertà, per chi ha consapevolezza di possederla e di esercitarla, che scarta i falsi impedimenti ideologici, formalistici, tipologici, gli stili e i preconcetti, e che aiuta invece a procedere con la curiosità, propria del lavoro scientifico, di sperimentare di volta in volta, esaltando le strutture logiche e formali dei ‘materiali’ che determinano l’evento, e di comporre nello spazio e con lo spazio realizzazioni sempre nuove». 

(Pasquale Culotta, 1985)

Lavori privati

Lavori pubblici

Concorsi

Design